dissolve

Love.

Piangi. Ridi. Piangi e singhiozzando mi chiedi se ti amo. L’amore è come una malattia. Una malattia le cui modalità di trasmissione non si sottomettono ad alcuna legge che non sia il Caos. Dici ‘Ti amo’ e illudi te stessa di riuscire a spegnere l’Inferno maldigerito che ho nello stomaco. Dico ‘Ti amo’ e illudo me stesso che non sarà l’Inferno lo stomaco che digerirà la nostra carne. Non voglio la tua paura: desidero il tuo sorriso, il tuo sguardo fiero e sprezzante, il profumo con cui vestivi le mie lenzuola. Stai per innamorarti per la prima volta.

Fade.

Mi parli dell’Amore come se fosse Dio. L’amore, la più alta manifestazione della debolezza dell’uomo, tanto irrinunciabile da essere sopravvissuta all’Illuminismo, al progresso, alla scienza. L’amore, subdolo e universale strumento senza il quale Satana non potrebbe disporre del nostro libero arbitrio. L’amore, ispiratore e legittimatore di miserrime pulsioni umane: menzogna, tradimento, infamia, violenza, blasfemia. L’Amore non ti salverà. Dio non ti salverà.

Dissolve.

Puri, elementari, elettroni spezzano i legami che ci rendono materia. Istante dopo istante tutto diventa insignificante, statico, monocromo e noi siamo così straordinari, così unici. Solo noi. La simbiosi perfetta. Non hai mai avuto tanto bisogno di me. Dici di odiarmi ma desideri profondamente che non mi dissolva prima di te. Implori il cielo perchè mi conceda qualche attimo in più perchè non tolleri l’idea di morire nel silenzio, in solitudine. Stai pregando per me, per la mia vita, non per te stessa. Hai finalmente scoperto l’Amore, mia dolce, ultima, amica.

Dissolve

Category: Novels
1