Sta crescendo, ad un ritmo preoccupante (preoccupante per la fiducia che si vorrebbe riporre nel genere umano, si intende), il numero di video dal titolo: “I bought Mystery Box from the Dark Web“. Il plot è pressoché identico per tutti, lo youtuber mostra un pacco imballato di dimensioni variabili, racconta di averlo acquistato sul “dark web” e, assumendo un’aria drammatica, lo apre mostrandone il contenuto. Il classico unboxing, vecchio come è vecchio Youtube. Il contenuto di tali scatole varia da oggetti di scarso valore, fino a cellulari e tablet, seppur chiaramente usati, ma non mancano mai elementi inquietanti come armi insanguinate, pen drive, fotografie, messaggi criptici e sostanze non meglio identificate. Tutto vero? Ovviamente no. Si tratta dell’ennesimo meme, challenge, giochino tra youtuber che ha come fine ultimo fare views e subscribers.

Francamente di questo tipo di trend, specie se avviene in un mondo a me parzialmente alieno come Youtube, frega assai poco. Tuttavia, un po’ perché questo trend è già, PURTROPPO, sbarcato in Italia, un po’ perché se non si usa un po’ di buon senso adesso i media generalisti italiani, a Settembre, rischiano di venirne a conoscenza, come per tutte le cose di internet rischiano di non capirci un cazzo e in men che non si dica ci ritroveremo un’altra Blue Whale Challenge in prima serata. 

Sul serio: basta il buon senso

  • Tutti i video sono spuntati dopo la terza settimana di Luglio e nel giro di 24/48 ore. Tutti. E’ difficile che un così alto numero di youtuber (anche Italiani!) in così poco tempo sia andato contemporaneamente sul dark web, abbia cercato un marketplace dove acquistare una mystery box, abbia pagato in bitcoin, e abbia atteso la consegna del pacco. 
  • Da considerare anche le svariate zone del mondo da cui vengono caricati i video: UK, Stati Uniti, India ecc. 
  • In nessun video viene mostrato l’effettivo processo di acquisto, a partire dal sito .onion visitato fino alla schermata di pagamento. Nessuno.
  • In nessun video vengono date informazioni su come acquistare o un link ad uno o più siti .onion
  • Nella maggior parte dei video lo youtuber del caso si fa consegnare il pacco al proprio domicilio

Tutti i video sono Fake. Le Mystery Box del Dark Web: No.

Il fenomeno delle “Mystery Box” ha origine negli anni 70/80 (qualcuno ricorda le “Buste a Sorpresa“?), ed è continuato negli anni con l’avvento di internet. Su EBay ad esempio: https://www.ebay.it/csc/i.html?_sacat=0&_nkw=mistery+box&_oac=1 . E anche nel Dark Web  esistono siti .onion dove poterle acquistare. I venditori che operavano su Silk Road, marketplace di beni illegali, per lo più droga, attivo nel dark web e chiuso dall’FBI nel 2013, erano soliti aggiungere una mystery box ad ogni ordine. La classica “aggiuntina” per i compratori di un certo spessore. 

Nei video di Youtube che rincorrono il trend imperante (e tutti i nuovi subscriber che porta con sé) manca la prova di acquisto. Che sarebbe persin banale produrre, semplicemente con un video capture. Senza di questa, i video di unboxing rimangono un piacevole passatempo per chi guarda e un’occasione di visibilità per chi produce:

  1. Riempi una scatola di paccottiglia usata
  2. Aggiungi qualche elemento inquietante (sangue rappreso e sostanze liquide o pastiglie vanno per la maggiore)
  3. Sigilla il tutto
  4. Fai un video dell’unboxing recitando la parte dello schifato, sorpreso, spaventato
  5. Carica su youtube 

BAM! Qualche decina di migliaia di nuovi iscritti. Fino al prossimo trend.

Chi ha lanciato il trend?

Non ho trovato upload antecedenti a questo: https://www.youtube.com/watch?v=dl0tOmuNDHE caricato il 3 Luglio 2018 nel canale MKP Studios, specializzato in video creepy associati al dark web.  Il quale, molto esplicitamente, vuole portare il trend dell’ “I bought a XXX $ Mystery Box from Ebay” ad un livello superiore.  Anch’esso, tuttavia, soffre della mancanza della proof of purchase che conferisce al video zero credibilità. Ben orchestrato e recitato, per carità. Ma credibile, proprio no. 

“Ehi Ehi Ehi! Io voglio acquistare DAVVERO una mystery box dal dark web e diventare una youtube star!!!!1!!1010101!!!!”

Puoi farlo. A tuo rischio (perdere bitcoin) e pericolo (ignoti che conoscono il tuo indirizzo e sanno che puoi spendere soldi in cazzate). Ma se pensi che riceverai droga, armi, prove di delitti, resti di riti satanici, video di omicidi, in generale qualsiasi cosa ti possa rendere più eroico rispetto agli youtuber falsoni che stanno intasando la piattaforma negli ultimi giorni… beh, preparati a rimanere deluso. Nel 99,99% dei casi riceverai (SE riceverai qualcosa), oggetti presumibilmente pescati nell’immondizia, o beni di scarsissimo valore, impossibili da vendere in altro modo.

Riesce del resto assai arduo immaginare un assassino (in generale: qualcuno che ha commesso un crimine violento ed è ovviamente ancora a piede libero) disfarsi delle prove dei suoi delitti vendendole ad anonimi incrociati sul web. 

Stay Safe.

 

Approfondimenti e fonti:

https://www.shortlist.com/tech/dark-web-mystery-boxes-silk-road-youtuber-real-or-fake/367624

https://it.wikipedia.org/wiki/Silk_Road

 

 

 

 

Le mystery box del dark web…

Category: Debunked
0